Il comunicatore italiano, un esecutivista senza strategia

Non sono rare le discussioni sul tema “comunicazione” in cui si percepisce chiaramente che chi scrive e chi domanda è un puro esecutivista, senza visione strategica e, quello che mi spaventa di più, senza cultura di comunicazione. Trovo gente che pone come questione di vita o di morte se sia meglio una e-mail al giorno … Continue reading Il comunicatore italiano, un esecutivista senza strategia

Man Machine Interface

    Chi è cresciuto a pane e fantascienza non può non ricordare i cavi con cui il Maggiore Kusanagi si interfacciava alla rete e poteva comunicare e controllare i computer solo con il pensiero. Erano gli anni 90 e Ghost In The shell evidentemente ha preannunciato una rivoluzione che proprio in questi anni si … Continue reading Man Machine Interface

Dimmi chi sei e ti darò ciò che vuoi. Lo Zen e l’arte delle Aree Riservate

  Anche oggi la mia casella postale è riempita al 50% di email alert che mi avvisa della disponibilità di materiali che possono interessarmi. Mi collego, vado nell’area download e… ALT! Se vuoi scaricarlo inserisci email e password! Chiudo la finestra e vado via… Premessa. Il documento in questione è un report sulla Business Intelligence. … Continue reading Dimmi chi sei e ti darò ciò che vuoi. Lo Zen e l’arte delle Aree Riservate

Il pensiero positivo contro il licenziamento

Diventa il numero uno, fai conoscere il tuo lavoro, cura le relazioni aziendali e sorridi. Sono i consigli che Brad Karsh da dalle pagine di Advertaising Age.

91 discutibili tesi per un marketing diverso

 Non amo fare le markette, ma quando si trova in rete qualcosa di geniale è un reato non farlo. E’ il caso del libro di [mini]marketing “91 discutibili tesi per un marketing diverso“. In poco più di 30 pagine, distribuite in Creative Commons, Gianluca Diegoli con la sua verve caratteristica e uno stile alla cluetrain … Continue reading 91 discutibili tesi per un marketing diverso