Sono Simone

E’ sempre difficile per me spiegare chi sono. Non perché non lo sappia ma perché ho talmente tante cose da dire che non so mai da dove iniziare. Potrei riassumere in “Io sono io”, ma suonerebbe un tantino arrogante, vero?

Dunque, intanto ti dico che vivo in Turchia dal 2011. Ho iniziato a giocare con i computer all’età di 5 anni con un VIC20 e poi i miei genitori hanno fatto il grande errore di regalarmi un Commodore64. Così, mentre i miei amici earano impegnati a giocare a Ghostbusters, io imparavo il Basic, poi Pascal, DOS, HTML, PHP, Python e persino scrivere script per mIRC ed Eggdrop (fu qui che nel 1996, per la prima volta, vidi un ChatBot).

Tu: “Simone, ma allora sei un programmatore ? ”

Io: “No, assolutamente. Ho frequentato il Liceo Classico e mi sono laureato in Scienze della Comunicazione nel 2000 con una tesi in Scienze Cognitive dove ho testato l’utilizzo delle Reti Bayesiane per la predizione del target nelle campagne di direct mail e ho ormai più di 15 anni di esperienza nel marketing. Ho una passione per la tecnlogia, più volta a capirne le potenzialità. Ho lavorato nell’IT, nel non profit, nell’editoria e nei dispositivi medici… “

Tu: “Ma dai, potrai definirti in qualche modo …

Io: “Alcuni pensano che sia un Analista, altri un Giornalista, altri un Event Manager, alcuni credono che sia un Accademico, altri mi dicono che dovrei fare il Politico, c’è chi pensa che sia un Ingegnere. In realtà sono un po’ tutto questo.

Essenzialmente sono una persona a cui piace imparare costantemente cose diverse e si annoia della routine. Quando mi metto a studiare qualcosa, ci entro dentro il più possibile ma mai potrei definirmi un esperto. Lo faccio solo per capire e imparare ciò che soddisfa la mia curiosità e potrà essere utile anche altrove. Se qualcosa non mi stimola intelletualmente, mollo. Anche nelle relazioni interpersonali, sono choosy e (quasi) mai permaloso.”