Creare un profilo Multilingua in LinkedIN - step 1

[Guida a LinkedIN] Conoscere il profilo (parte 2). Il profilo multilingua

Profilo in Italiano, Inglese, Francese o Tedesco? Sino al 2008 era una domanda essenziale quando si decideva di entrare a far parte di LinkedIN. La scelta della lingua determinava una “scelta di campo”. Automaticamente dichiaravi il tuo approccio e, potenzialmente, escludevi tutti quei contatti che non conoscevano la lingua in cui compilavi il tuo profilo.

Dal 2008, appunto, le cose sono cambiate. Linkedin ha introdotto la possibilità di creare più profili in 41 lingue diverse. Una volta creato il profilo in una lingua diversa, quello originale rimane invariato ma gli utenti che preferiscono usare LinkedIn o fare ricerche in una lingua diversa vedranno automaticamente il profilo nella versione tradotta. Così, supponiamo, qualora traducessi il mio profilo da Inglese ad Italiano, un utente che utilizzasse LinkedIN in Italiano, automaticamente vedrebbe il mio profilo Italiano.

Nel momento in cui si procede alla creazione di un nuovo profilo, LinkedIN duplica per intero quello originale mantenendo le posizioni e le raccomandazioni presenti. Elimina, comunque, le descrizioni che andranno tradotte. Importante è evidenziare che ogni posizione aggiunta, in qualsiasi dei profili multilingua, automaticamente verrà replicata agli altri. Pertanto bisogna fare molta attenzione…

Ma procediamo con ordine.

1. Creare un profilo in una lingua diversa.

La procedura è molto semplice. E’ sufficiente andare nel proprio profilo (“Profile > Edit Profile”) e selezionare “Create profile in another language” posto in alto a destra. A questo punto si apre la pagina di configurazione del nuovo profilo dove ci viene chiesto di scegliere la lingua del nuovo profilo, compilare il nome e cognome e scegliere la “headline”. Qui LinkedIN ci mostra quale è quella del profilo principale. Possiamo decidere semplicemente di tradurla oppure crearne una nuova.

Creare un profilo Multilingua in LinkedIN - step 1

2. Tradurre il profilo

Creare un profilo multilingua in LinkedIN - step 2

Una volta creato il profilo, quello predefinito viene duplicato nelle informazioni principali e svuotato dei contenuti, in particolare quelli legati alle esperienze. Attraverso la funzione  di modifica . Per semplicità, anche se non siamo vincolati a tradurlo passo passo, LinkedIN mostra il contenuto della voce corrispondente nel profilo principale.

Creare un profilo multilingua in LinkedIN - Step 2a

Attraverso il tab “View my Profile” è possibile controllare come questo appare agli utenti. E’ interessante notare che, per agevolare la traduzione, per ciascuna voce è possibile passare da una lingua all’altra attraverso il menu a tendina posto sulla destra. Funzione che permette di lavorare parallelamente su più profili.

3. Come gli altri vedono il profilo

Una volta completato il profilo questo sarà accessibile attraverso un menu a tendina, posto in alto a destra, che permette di selezionare la lingua del profilo. Questa funzione risulta molto comoda per revisionare il proprio lavoro e per capire come gli altri vedono il nostro profilo nelle diverse lingue.

Creare un profilo multilingua in LinkedIN - step 4

Come detto all’inizio, LinkedIN visualizzerà il profilo corrispondente sulla base della “lingua madre” dell’utente che visita il nostro profilo o, ancora, sulla base della specifica ricerca. Qualora non siano presenti profili nella lingua dell’utente, verrà visualizzato il profilo predefinito.

4. Eliminare un profilo

L’eliminazione del profilo è molto semplice. Selezionate dal menu a tendina “Profilo” quello che volete eliminare. In alto a destra avrete il link a “Elimina Profilo”. Cliccate e confermate. Il profilo sarà eliminato.

Nota: Il profilo originale non è eliminabile. L’unico modo per farlo è quello di chiudere l’account e crearne uno nuovo. Questo però significa perdere tutte le informazioni e raccomandazioni e che avete nell’attuale.

Opportunità e limiti

Originariamente pensato per tradurre il proprio profilo in Lingue diverse, la funzione multilingua può essere utilizzata per creare una “profilazione” sulla base dell’area geografica. Funzione che risulta ancora più utile considerando la selezione automatica del profilo visualizzato sulla base della provenienza del visitatore.

Nell’approcciare all’utilizzo multilingua, comunque, va tenuto presente che gli altri profili rimangono accessibili dal menu a tendina e non è possibile limitarne l’accesso. Pertanto, nel caso di una personalizzazione, è da tenere presente che non possono essere incoerenti essendo “facilmente” confrontabili.

Linkedin non consente più di un profilo per ciascuna lingua. Di conseguenza posso avere un solo profilo in Inglese, uno in Italiano, uno in Tedesco e così via. Se pensate di  utilizzare solo formalmente lingue diverse per creare più profili, ad esempio, in Inglese, è meglio dare prima una occhiata alle policy di utilizzo, onde evitare la chiusura del proprio account.

Cosa pensi di questo post? Dillo nei commenti e aiutami a migliorare la guida e dai i tuoi suggerimenti nella pagina “Guida a Linkedin

Published by

Simone Favaro

Blogger, author, marketing and business networking strategist helping companies to build their online strategy and strong relationships using the social web.

2 thoughts on “[Guida a LinkedIN] Conoscere il profilo (parte 2). Il profilo multilingua”

  1. non conoscevo la possibilità di pubblicare il profilo in più lingue infatti ne avevo creati due utilizzando due account e-mail diversi. A questo punto è consigliabile eliminare uno dei due e mantenerne uno solo? Grazie mille per le preziose informazioni.

    1. Sicuramente avere un unico account attraverso cui gestire i diversi profili è comodo e risparmia un gran lavoro. Non ultimo il fatto che i contatti sono gli stessi, a prescindere dalla lingua. Inoltre, come scritto nel post, la selezione automatica del profilo sulla base delle impostazioni di chi visualizza il profilo è sicuramente un “servizio” in più che offriamo. Inoltre, per lo stesso motivo, si ha un vantaggio ulteriore nei risultati di ricerca.

      A mio parere è meglio, quindi, avere un unico account per più lingue. Attenzione però che i contatti, le raccomandazioni ecc. che hai nell’altro account non possono essere esportati/importati. I due account per linkedin sono differenti, quindi devi ricreare tutto da capo.

What do you think about?