#fd10tag Comunicazione e Social Media: l’Italia è indietro

Al Forum della Comunicazione Digitale a Milano si è percepito tutto tranne l’innovazione

Forum della Comunicazione Digitale

L’Italia che innova” campava enorme sopra le teste dei partecipanti ai vari panel. In realtà di innovazione VERA non ne ho vista.
Il mio giudizio un po’ meno a caldo del Forum della Comunicazione Digitale: parzialmente inutile. Sì, perché un po’ utile lo è stato. Ho capito, finalmente, il perché in Italia la comunicazione (anche nei social media) sia un po’ indietro e a quanto si legge nei vari tweet (che – punto a favore -apparivano in sala su un megascreen durante i vari interventi).

Oltre ad aver sentito verità rivelate che chi si occupa di social media e di comunicazione dovrebbe conoscere molto bene (ascolto, condivisione, conversazione, partecipazione, ecc.), ho percepito solo una dichiarazione di intenti, ma non un vero e proprio approccio al problema. Il concetto che più spesso ritornava era “come sfruttare l’advertising nei social media” quasi a creare il binomio comunicazione digitale = advertising on line. Anche gli esempi mostrati – molto pochi – si riferivano a spot trasmessi su youtube. Tanto per dare l’idea, si parlava di user generated content ma i video virali mostrati erano tutte produzioni corporate.

Per non parlare dei modelli di business. Il concetto chiave era tutto incentrato sul pagamento del contenuto. Giuliano Noci del Politecnico di Milano, che ha illuminato la platea dicendo che si passa dalla comunicazione di massa a quella mirata dopo aver fatto la lezione sulle 4C, ad un certo punto ha letteralmente urlato che i contenuti devono essere pagati e che bisogna mollare – e qui concordo – la logica del pagamento per impression e giungere ad un approccio di pagamento per contatto. Non si è mai posto il problema di un modello di business che non fosse quello dell’advertising.

Molti panel, infine, sono state delle gran marchette da parte degli sponsor su quanto sono bravi e belli in quello che fanno. Come ha sottolineato @vincos “#fd10tag non conviene costruire un evento partendo dagli sponsor, partite dai contenuti e poi cercate gli sponsor :)”

In sintesi: un concept che poteva essere interessante totalmente sprecato. Riusciremo a realizzare degli eventi “Laboratorio” come le VeniceSessions o il VeniceCamp, dove si FA e non solo si DICE comunicazione?

10 thoughts on “#fd10tag Comunicazione e Social Media: l’Italia è indietro

  1. Michela

    Non esserci sarebbe stato più interessante che esserci. Il dibattito on-line è parso parecchio più 2.0 dell’evento, concepito secondo il vecchio canone: io sul palco parlo, voi in platea ascoltate.

    Bisogna pensare a forme e contenuti nuovi per la prossima edizione: la comunicazione digitale esiste e noi siamo i professionisti che dovrebbero conoscerne i meccanismi… usiamola allora!
    Il che non si riduce alla proiezione (per quanto apprezzabilissima) di twit, ahimè. Ma a come si reagisce ad essi!

    Insomma, purtroppo pochi spunti da applicare alla realtà quotidiana delle nostre aziende e attività.

    Michela

    @Twitter: mimocinguetta

    1. Simone Favaro

      Si Michela. Io ho avuto la netta sensazione che nemmeno li leggessero.
      L’unico dei relatori ad essere “connesso” attivamente era Michele Ficara.
      Format di evento nuovi? Ce ne sono, ce ne sono. Basti pensare (uno per tutti) ai barcamp

  2. Carlo Mazzocco

    Michele Ficara sembrava si stesse facendo i fatti suoi invece era lì che twittava 😀
    Concordo anch’io con l’analisi fatta da Michela: è stata una gran bella occasione persa perchè si è impostato l’evento come se fosse un comizio. Era tutto molto 1.0, se così si può dire.
    Sono rimasto parecchio deluso. Parecchio.

  3. Simone Favaro

    Carlo. Anche io sono stato deluso, e credo si noti da quello che ho scritto. Ma non disperiamo. Di cose da fare ce ne sono e perchè non provare ad aprire un “Wall” per concretizzare quanto abbiamo scritto?

  4. Angelo

    Avete notato il twitter del Forum (@forumdigitale)? Solo due tweets a novembre 2009 e da gennaio è stato utilizzato @comunikatv per il count-down e gli aggiornamenti sui video disponibili :S

What do you think about?